Consorzio Valle del Liri, confermati i costi irrigui

Ruffo: “Nonostante l’aumento esponenziale dei costi energetici siamo riusciti a confermare il costo dell’acqua della scorsa stagione irrigua"

Consorzio Valle del Liri, confermati i costi irrigui della scorsa stagione. -“Nonostante l’aumento esponenziale dei costi energetici siamo riusciti a confermare il costo dell’acqua della scorsa stagione irrigua”. – Così ha dichiarato Il Commissario Straordinario del Consorzio di Bonifica Valle del Liri, Stefania Ruffo, a margine dell’incontro tenutosi con le associazioni di categoria.

Ruffo ha aggiunto: “Per garantire costi sostenibili per le imprese agricole, che puntualmente assistono alla riduzione dei loro profitti, abbiamo individuato, di concerto alle principali organizzazioni di settore, Coldiretti, CIA e Confagricoltura, un programma operativo degli impianti irrigui utile per limitare le spese energetiche, talvolta superflue, concentrando in giorni ed orari specifici e strategici la distribuzione della risorsa irrigua.

Grazie a queste scelte condivise – ha concluso il Commissario Ruffo – e al lavoro puntale del Direttore Remo Marandola, siamo riusciti a contenere la spesa, consapevoli del difficile momento che stanno affrontando tutti i settori, in particolar modo quello dell’agricoltura”.

Consorzio Valle del Liri: l’avviso consortile

A seguito di quanto concordato con le Organizzazioni degli Agricoltori, Coldiretti, CIA e Confagricoltori, sono stabilite le seguenti modalità di distribuzione dell’acqua per uso irriguo valide fino al 20 giugno 2022:

Per l’Impianto Irriguo “Aquino – Castrocielo – Piedimonte S.G”.: sarà possibile usufruire del servizio di irrigazione nelle giornate di lunedi, martedi, venerdi, sabato e domenica in cui l’impianto sarà aperto per non oltre 18 ore, con chiusura pomeridiana dalle ore 12:00 alle ore 18:00. L’impianto resterà chiuso dalle ore dalle ore 6:00 del mercoledì alle ore 12:00 del giovedì successivo.

Per gli impianti:” Fontana Merola”, “Melfi-S.Cosma-S.Lucia”, “S.Ermete”, “Ravano”, “Destra Liri Badia”, “Forma Quesa”, “Destra Gari”, “Quota 100” e “Sinistra Gari”,: sarà possibile usufruire del servizio di irrigazione nelle giornate di lunedi, martedi, giovedi,venerdi, sabato e domenica in cui l’impianto sarà aperto per non oltre 18 ore, con chiusura pomeridiana dalle ore 12:00 alle ore 18:00. L’impianto resterà chiuso dalle ore dalle ore 6:00 del mercoledi alle ore7:00 del giovedi successivo.

Per gli impianti: “Cassino-S.Elia” e “Estendimento Quota 100” resta in vigore l’orario di erogazione adottato nel 2021 e, comunque, l’impianto resterà aperto per non oltre 18 ore.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l’intento di offrire al territorio “Una voce oltre la notizia”. Nasce dall’esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti…

Articoli correlati
leggi altro

Lavoro, favorire l’incontro tra domanda e offerta: l’appuntamento tra candidati e aziende

Decine di persone hanno incontrato le aziende del territorio per proporre le proprie candidature finalizzate alla ricerca di un lavoro

Casalattico- Operazione ‘ponti sicuri’, terminati i lavori di consolidamento sulla provinciale

Un intervento che rientrava nell’ampia programmazione della Provincia, grazie ai fondi ottenuti dall’Ente dal Ministero delle Infrastrutture

Transizione digitale, al via il piano per l’Unione Valle Di Comino

L’iniziativa a San Donato Val di Comino è stata realizzata nell’ambito delle attività della linea di intervento del Progetto ITALIE

Anziani non autosufficienti, la piaga dell’assistenza: l’appello al Governo uscente

Alla vigilia del voto, l’appello delle 52 organizzazioni del “Patto per un Nuovo Welfare sulla non Autosufficienza”

Agricoltura biologica, Italia leader in UE: aumentano coltivazioni e operatori

"L’export, con il suo marchio Made in Italy, cresce del 16% rispetto al 2021, per complessivi 3,4 miliardi di euro di vendite

Pari opportunità, al via l’accordo per abbattere il gender gap sui luoghi di lavoro

Al via l’accordo Unioncamere-Pari Opportunità in materia di certificazione della parità di genere sul lavoro
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -