Consorzio Valle del Liri, confermati i costi irrigui

Ruffo: “Nonostante l’aumento esponenziale dei costi energetici siamo riusciti a confermare il costo dell’acqua della scorsa stagione irrigua"

Consorzio Valle del Liri, confermati i costi irrigui della scorsa stagione. -“Nonostante l’aumento esponenziale dei costi energetici siamo riusciti a confermare il costo dell’acqua della scorsa stagione irrigua”. – Così ha dichiarato Il Commissario Straordinario del Consorzio di Bonifica Valle del Liri, Stefania Ruffo, a margine dell’incontro tenutosi con le associazioni di categoria.

Ruffo ha aggiunto: “Per garantire costi sostenibili per le imprese agricole, che puntualmente assistono alla riduzione dei loro profitti, abbiamo individuato, di concerto alle principali organizzazioni di settore, Coldiretti, CIA e Confagricoltura, un programma operativo degli impianti irrigui utile per limitare le spese energetiche, talvolta superflue, concentrando in giorni ed orari specifici e strategici la distribuzione della risorsa irrigua.

Grazie a queste scelte condivise – ha concluso il Commissario Ruffo – e al lavoro puntale del Direttore Remo Marandola, siamo riusciti a contenere la spesa, consapevoli del difficile momento che stanno affrontando tutti i settori, in particolar modo quello dell’agricoltura”.

Consorzio Valle del Liri: l’avviso consortile

A seguito di quanto concordato con le Organizzazioni degli Agricoltori, Coldiretti, CIA e Confagricoltori, sono stabilite le seguenti modalità di distribuzione dell’acqua per uso irriguo valide fino al 20 giugno 2022:

Per l’Impianto Irriguo “Aquino – Castrocielo – Piedimonte S.G”.: sarà possibile usufruire del servizio di irrigazione nelle giornate di lunedi, martedi, venerdi, sabato e domenica in cui l’impianto sarà aperto per non oltre 18 ore, con chiusura pomeridiana dalle ore 12:00 alle ore 18:00. L’impianto resterà chiuso dalle ore dalle ore 6:00 del mercoledì alle ore 12:00 del giovedì successivo.

Per gli impianti:” Fontana Merola”, “Melfi-S.Cosma-S.Lucia”, “S.Ermete”, “Ravano”, “Destra Liri Badia”, “Forma Quesa”, “Destra Gari”, “Quota 100” e “Sinistra Gari”,: sarà possibile usufruire del servizio di irrigazione nelle giornate di lunedi, martedi, giovedi,venerdi, sabato e domenica in cui l’impianto sarà aperto per non oltre 18 ore, con chiusura pomeridiana dalle ore 12:00 alle ore 18:00. L’impianto resterà chiuso dalle ore dalle ore 6:00 del mercoledi alle ore7:00 del giovedi successivo.

Per gli impianti: “Cassino-S.Elia” e “Estendimento Quota 100” resta in vigore l’orario di erogazione adottato nel 2021 e, comunque, l’impianto resterà aperto per non oltre 18 ore.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l’intento di offrire al territorio “Una voce oltre la notizia”. Nasce dall’esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti…

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Scuola, dall’11 marzo al via le prove dei concorsi per docenti

I posti a bando sono 15.340 per la scuola dell’infanzia e primaria e 29.314 per la scuola secondaria. I candidati sono 373.000

In Italia 8 lavoratori su 10 conoscono e vorrebbero più welfare aziendale: i dati

Secondo il rapporto il 79,5% degli occupati vedrebbe con favore un aumento retributivo sotto forma di una o più prestazioni di welfare

Agricoltura, nel Lazio lotta biologica a cimice asiatica e moscerino dei piccoli frutti: il sostegno

Righini: "Contrastare questo fenomeno che rischia di mettere definitivamente in ginocchio interi settori del nostro sistema agroalimentare"

Volo per Roma in ritardo, l’odissea di una famiglia: chiesto e ottenuto il rimborso

I componenti della famiglia si sono rivolti all'associazione Codici e sono stati rimborsati per i disagi che hanno patito a causa del ritardo

“Off road starter course”, il corso introduttivo al fuoristrada fa centro: missione sicurezza

Si è tenuto a Fiuggi il corso gratuito messo a disposizione dei soci dei club affiliati da Federazione Italiana Fuoristrada

Stretta sugli smartphone a scuola, anche per la didattica: l’annuncio

Nelle nuove 'Linee guida sulla educazione alla cittadinanza' l'uso dello smartphone è sconsigliato anche se è a scopo didattico
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -