Covid, la terza dose di vaccino protegge al 91%

L'efficacia della dose booster è pari al 91% contro la forma grave della malattia. Lo rileva l'Iss in un recente studio

Covid, l’efficacia della terza dose di vaccino (booster) è pari al 91% contro la forma grave della malattia. Lo rileva l’Istituto Superiore di Sanità (Iss) nel suo rapporto esteso su Covid-19, relativo a sorveglianza, impatto delle infezioni ed efficacia vaccinale.

Il rapporto dell’Iss

L’Istituto Superiore di Sanità rileva inoltre che, dopo la seconda dose, l’efficacia del vaccino contro la malattia severa è del 73% nei vaccinati da meno di 90 giorni, del 75% nei vaccinati tra 91 e 120 giorni e del 75% nei vaccinati da oltre 120 giorni. 

Per quanto riguarda la protezione dall’infezione da SarsCoV2, il rapporto dell’Iss indica che in chi ha completato il ciclo di vaccinazione anti Covid-19 (ha avuto cioè due dosi di vaccino), la protezione è del 49% entro 90 giorni dalla seconda dose, del 41% tra 91 e 120 giorni, e del 47% oltre 120 giorni dal completamento del ciclo vaccinale. Nei vaccinati con la dose aggiuntiva la protezione dall’infezione è pari al 68%.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l’intento di offrire al territorio “Una voce oltre la notizia”. Nasce dall’esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti…

Articoli correlati
leggi altro

Arce – I locali della Guardia Medica strategici per la nuova sanità di prossimità

Il Direttore Generale dell’Asl ha prospettato la possibilità di un punto di accesso per le nuove opportunità offerte dalla telemedicina

Covid, l’epidemiologo: “Serve più chiarezza sui vaccini ma ora la vera emergenza è l’influenza”

Massimo Ciccozzi spiega la differenza tra i due vaccini aggiornati e lancia un appello a fragili e anziani: "Fate subito l'antinfluenzale"

Carcinoma della mammella: management multidisciplinare dallo screening alla terapia

Sora - Partecipato e intenso il convegno che si è tenuto presso la Sala Conferenze Simoncelli: un'occasione di dibattito e confronto

“Più morti per cancro dove c’è inquinamento, ora è una certezza”: lo studio

Le abitudini di vita sane non bastano dove c'è un inquinamento molto alto, il dato è palese: lo dimostra un nuovo studio

Medicina sportiva, importante convegno all’Olimpico: presenti anche i professionisti del Frosinone Calcio

Presenzieranno il responsabile sanitario del club, dottor Andrea D’Alessandro e l’ortopedico di riferimento, il dottor Filippo Maria Ranaldi

Evoluzione e futuro della chirurgia e della terapia medica otorinolaringoiatrica

Il 23 e 24 settembre prossimi, ad Anagni, un congresso con tutti gli specialisti in otorinolaringoiatria e affini di Roma e del Lazio
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -