Danneggia palo dell’illuminazione, autista onesto risarcisce il danno

Arpino - Nella mattinata odierna un autocarro ha accidentalmente urtato uno dei lampioni della pubblica illuminazione mentre faceva manovra

Arpino – Nella mattinata odierna, alle ore 10:30 circa, un autocarro ha accidentalmente urtato uno dei lampioni della pubblica illuminazione mentre faceva manovra nei pressi del Monumento ai Caduti su Corso Tulliano, in pieno centro storico della città di Arpino, dinanzi il palazzo municipale. Intatto il palo, danneggiato l’alloggiamento delle lampade. Il conducente dell’autocarro ha immediatamente informato l’agente di Polizia Locale in servizio, rendendo la deposizione e lasciando, come previsto dalla prassi, i documenti del veicolo, in primis i riferimenti dell’assicurazione al fine di onorare le spese dovute per la riparazione del lampione. (Foto di repertorio)

Sara Pacitto

- Pubblicità -

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Si schianta con l’auto contro un albero, richiesto l’intervento dell’eliambulanza: ferita una donna

Veroli - Inizialmente si è temuto il peggio ma, fortunatamente, l'eliambulanza è ripartita vuota e la donna è stata trasferita allo Spaziani

Bambini in partenza per la gita ma l’autista del pullman ha la patente scaduta: i controlli

Controlli della Polizia, in collaborazione con il MIUR, per rendere sicuro il trasporto scolastico in occasioni dei viaggi di istruzione

Stupefacenti, arrestato un 36enne: l’uomo dovrà scontare una pena di oltre un anno

Piedimonte S. Germano - L'uomo trascorrerà i prossimi mesi ai domiciliari per i reati commessi a Cassino nel 2018

Stalking, spaccio e truffe: pugno duro della Polizia. Otto persone in guai seri

Frosinone - Per 2 di loro è stata applicata la sorveglianza speciale, per altri 6 il Foglio di Via dal comune dove sono stati fermati

Violenza di genere, gli studenti dell’Istituto “Volta” a lezione con i Carabinieri

A lezione circa 200 studenti del terzo anno dell’Istituto Volta per parlare del delicato tema della violenza di genere

Frosinone – Santo Versace e sua moglie Francesca in visita alla comunità “Nuovi Orizzonti”

“Ci sentiamo in famiglia“, hanno commentato. Soddisfazione espressa dalla fondatrice della Comunità, Chiara Amirante
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -