Frosinone, a maggio tornano le Terrazze del Belvedere

Le terrazze del Belvedere si svolgeranno da piazza Vittorio Veneto, passando per corso della Repubblica, via Maccari fino a largo Turriziani.

La giunta Ottaviani ha approvato le linee guida dell’edizione 2022 delle Terrazze del Belvedere, dopo il grande successo, in termini di partecipazione popolare, riscontrato negli anni passati. L’amministrazione, per promuovere e favorire il commercio e la ripartenza economica, tramite gli assessorati al centro storico e al commercio (coordinati rispettivamente da Rossella Testa e Antonio Scaccia) intende così ripetere, nel rispetto delle prescrizioni sanitarie, il progetto che tanto successo di pubblico ha ottenuto nelle precedenti edizioni, sia in ambito cittadino che provinciale, consolidando il ruolo di Frosinone Alta quale polo attrattore per la città per i giovani e per i frequentatori di ogni età.

Saranno interessati, dalla seconda metà di maggio, i medesimi spazi pubblici, che saranno concessi agli esercenti di attività di somministrazione alimenti e bevande, su una zona di larghe dimensioni, per evitare assembramenti, nel rispetto del distanziamento interpersonale. Le terrazze del Belvedere si svolgeranno da piazza Vittorio Veneto, passando per corso della Repubblica, via Maccari fino a largo Turriziani.

Le aree individuate – assimilabili a dehors temporanei, dotati di arredo floreale, gazebo, ombrelloni, attive fino al mese di ottobre – saranno concesse a titolo gratuito agli esercenti che ne faranno richiesta, con prelazione riservata agli operatori del centro storico, anche in prossimità delle aree contigue al proprio locale commerciale.

Il progetto prevede la chiusura al traffico locale dal giovedì sera alla domenica sera, dalle ore 20.30 fino all’1, consentendo così occasioni di socializzazione in sicurezza, promuovendo, allo stesso tempo, le attività commerciali di pub, bar e ristorazione.

Le Terrazze del Belvedere costituiscono una delle diverse iniziative intraprese dall’amministrazione Ottaviani per favorire il commercio e la ripresa economica: previsti, infatti, anche eventi dedicati ai più piccoli e alle loro famiglie. La giunta ha dato mandato al dirigente del settore affari generali dell’individuazione degli operatori interessati al progetto secondo le linee guida dell’amministrazione, mentre il dirigente del settore sviluppo economico è stato incaricato dell’attivazione delle procedure finalizzate all’accoglimento delle istanze, per armonizzare il posizionamento delle installazioni, garantire gli elementi di uniformità e il necessario decoro e ornato urbano.

Sarà, quindi, data pubblicità all’iniziativa attraverso un bando pubblico di manifestazione di interesse. Gli esercenti potranno richiedere fino a due aree, anche in prossimità del proprio locale; gli operatori del centro storico usufruiranno di un termine di prelazione di 7 giorni con ulteriore prelazione in prossimità delle aree contigue al proprio esercizio; gli operatori saranno individuati secondo l’ordine di presentazione al protocollo generale dell’ente; saranno eventualmente concesse ulteriori aree agli operatori assegnatari in caso di posti non assegnati dopo 15 giorni dalla pubblicazione.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l’intento di offrire al territorio “Una voce oltre la notizia”. Nasce dall’esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti…

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Attenzione ai videogiochi di trading online: dietro si nascondono perdite e corsi a pagamento

Per allettare i 'giocatori', viene fatta balenare loro l'opportunità di condividere parte degli eventuali profitti realizzati

Perde il controllo dell’auto e vola da un ponte, soccorsi sul posto

L’incidente al confine tra Villa Santo Stefano e Amaseno. I Vigili del Fuoco sono intervenuti per recuperare l’auto

Arpino – La comunità accoglie Fra Antonio: ieri la sua prima celebrazione

Arpino - Fra Antonio, nome di battesimo Fabio Notargiacomo, è cresciuto in Terra di Cicerone. La comunità accoglie il giovane sacerdote

Processo Mollicone, la famiglia di Serena condannata a pagare le spese legali: l’appello alle istituzioni

L’amica di famiglia Bianca Maria Ferrante ha scritto un’accorata epistola alle istituzioni ricostruendo l’aspetto umano della vicenda

Bruciano i monti della Ciociaria, due roghi in poche ore: canadair e Vigili del Fuoco al lavoro

Si cerca di contenere il fronte del fuoco a Pastena e Fumone. La mano criminale dell’uomo torna a distruggere l’ecosistema

Sora – Furto nel parcheggio del cimitero, sfondato il vetro di un’auto per rubare una borsa

A denunciare l’accaduto la vittima che lancia un appello per chiedere aiuto nella speranza di ritrovare i suoi oggetti personali
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -