L’esordio del “Grillo Cheeseburger” in Italia, più consumatori curiosi di provarlo che contrari

Gli ideatori: "Non è mancata qualche protesta, più forti le critiche sui social ma quelle ce le aspettavamo"

Ha fatto il suo debutto in Italia, a metà febbraio, il primo hamburger realizzato con una quota dell’1,6% di farina di grillo nell’impasto. Negli ingredienti anche fagioli cannellini, patate al vapore, pane grattugiato, acqua, olio di girasole, lievito, sale, estratto di malto d’orzo: praticamente, se si escludesse la presenza di polvere di insetto nella realizzazione finale, che lo rende altamente proteico, sarebbe un comune burger vegetariano.

A proporre il panino è la catena lombarda “Pane & Trita”, brand della ristorazione milanese e brianzola. Un lancio di tutto rispetto che ha raccolto l’entusiasmo dei consumatori: il “Grillo Cheeseburger” attira prenotazioni anche da Roma. A confermare il successo di questa “novità” superfood è uno dei soci del locale di Milano, Filippo Lo Forte, «Il telefono ha iniziato a squillare di buon mattino. Non è mancata qualche protesta, più forti le critiche sui social, ma quelle ce le aspettavamo. In ogni caso stiamo lavorando benissimo». Pabel Ruggiero, Ceo e co founder di “Pane & Trita”, aggiunge «Il pubblico è incuriosito dalla novità ed ama sperimentare: noi siamo in grado di offrirgli un’esperienza unica per il palato che in questo caso è anche rivoluzionaria».

L’hamburger con polvere di grillo nasce “a quattro mani”, in collaborazione con Soul-K, food tech company italiana che studia e produce ingredienti personalizzati comprese le proteine del futuro. Viene proposto con pane artigianale reso verde dall’aggiunta di spirulina, un’alga usata come colorante nell’alimentazione; nella farcitura accompagnato con scamorza fusa, cavolo viola, patata americana crispy e salsa “Pane & Trita”. Per le prime settimane in menù per un periodo limitato, non più di 100 pezzi al giorno, al modico prezzo di 13,90 euro rispetto agli 11,90 euro degli hamburger di carne. Le farine di insetti hanno ancora prezzi molto alti che però stanno scendendo, per cui si presume che i costi dei prodotti finali verranno presto adeguati.

Si ricorda che la vendita del burger, come per le altre realizzazioni alimentari con presenza di polvere di insetti, è permessa dopo il varo del nuovo regolamento approvato dall’Unione Europea lo scorso 24 gennaio, che autorizza l’utilizzo ed il commercio della farina del grillo domestico, delle larve del verme della farina essiccate e della locusta migratoria. Una disposizione che continua a sollevare molte polemiche ma che, in definitiva, non viene impugnata.

- Pubblicità -
Sara Pacitto
Sara Pacitto
Sara Pacitto, giornalista pubblicista, da 8 anni collabora con diversi quotidiani digitali, tra le più prestigiose testate giornalistiche della provincia, corrispondente per la cronaca locale, politica, attualità, salute, approfondimenti. Ha curato le Pubbliche Relazioni per alcuni importanti eventi come anche è stata Responsabile della Comunicazione per conferenze e convegni ed in occasione di Campagne Elettorali.

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Ponte del 25 aprile, annunci falsi e hotel fantasma: si moltiplicano le truffe

Le insidie e le trappole per chi prenota una vacanza online sono tante, l'associazione Codici mette in guardia

Istat, i laureati aumentano grazie alle donne. Male le competenze digitali

Il Rapporto Istat certifica un aumento dell'obesità sul lungo periodo e il crollo del numero dei lettori dei quotidiani

Bollette, arriva lo ‘scontrino’ dell’energia per una lettura più trasparente e comprensibile

Consumerismo: finalmente più trasparenza per utenti su costi in bolletta, ma vanno specificati in modo unitario anche costi fissi e variabili

Isola del Liri – Ex Cartiere Meridionali, obiettivo centrato: aree comuni acquisite dai privati. Ora i lavori

Una delle zone produttive più importanti della città, l’unica per caratteristiche e numero di attività rimasta dal periodo post industriale

Scuole aperte in estate: aggregazione, inclusione e socialità gli obiettivi

Il Ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, ha firmato il decreto per il rinnovo del Piano Estate

“Greentech Global Forum”, opportunità e progetti per le imprese: venerdì la presentazione

Venerdì 19, in Regione, la conferenza stampa di presentazione del Forum riunirà al Gazometro imprese del Lazio e player internazionali
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -