Motori, buona la ri-prima: il TRT termina al sesto posto alla 4 Ore Endurance del Paul Ricard

Non si è trattato di un debutto, ma piuttosto di un ritorno, all’endurance, dopo diversi anni di assenza. Stiamo parlando del Techno Racing Team, che nel week end appena passato, è tornato all’endurance, e lo ha fatto in una gara delle più difficili, ovvero la 4 Ore del Paul Ricard, dove ha tagliato il traguardo, in sesta posizione. Il week end di gara è iniziato venerdì mattina, con le prove libere, ma la moto è dovuta rientrare diverse volte al box, causa di problemi al motore. Intanto il tempo scorreva inesorabile, si è arrivati così alla Q1, scesi in pista, si è constatato che i problemi, nonostante tutti i lavori eseguiti, non erano risolti. L’unico piano attuabile, era allestire la seconda moto, farla verificare e puntare alla qualifica in Q2. Cosa semplice da dire, ma non altrettanto facile da fare. Sul muletto, è stato necessario trasferire tutte le sovrastrutture (serbatoio, carena, sella), l’intero avantreno e l’intero l’impianto elettrico. Certo non è proprio una cosa facilissima.

In tutto questo ci si è dimenticato di prendere parte al briefing, per cui è scattata la penalità. Quindi si è passati in Q2, turno effettuato completamente di notte con tutti i problemi che potete immaginare, il Paul Ricard è velocissimo e difficile, se non si è avuti almeno un turno diurno, per studiarlo, di notte, la qualifica è quasi impossibile. Risultato qualificati due piloti su tre. Sabato mattina il TRT è stato convocato dal Jurie, che dopo aver ascoltato, le giustificazioni fornite, per la non partecipazione al briefing, ha comminato al Techno Racing Team ed altri tre team la penalità di uno Stop and Go, di venti secondi, da scontare in gara. Alle dodici del sabato il TRT ha preso parte al Warm up, per definire gli ultimi dettagli. Nel pomeriggio lo staff del TRT, ha lavorato ancora sulla moto per metterla pronta per la gara, quindi pneumatici nuovi ed altro. Alle venti con il sole scomparso dal cielo, la gara ha preso il via, i piloti hanno cercato di essere conservativi e portare lo stanco motore della Yamaha al traguardo.

Durante la gara, oltre a scontare lo Stop and Go, gli uomini del Techno Racing Team, hanno dovuto affrontare altre noie, dovute alle bizze del biberon, che in un Pit Stop ha letteralmente inondato di benzina la moto. Per cui si è stati costretti al rientro nel box, per forare la parte inferiore della carenatura e far defluire la benzina, ed anche una ulteriore sosta non prevista per fare un rabbocco di olio. Nonostante tutto questo, alle ventiquattro la Yamaha numero sessantatre tagliava felicemente il traguardo. Il TRT alla fine, è soddisfatto per essere riusciti a terminare la difficile gara e per aver centrato il sesto posto di classe. Il Techno Racing Team ci tiene a ringraziare, tutti gli sponsor, lo staff per il lavoro svolto ed un ringraziamento particolare alla Parravano Corse, che dopo aver sfortunatamente rotto il motore della moto, da buoni ciociari, hanno dato man forte al Techno Racing Team.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l’intento di offrire al territorio “Una voce oltre la notizia”. Nasce dall’esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti…

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Volley F – Conferma in cabina di regia per l’Assitec: Camilla Lupoli resta a Sant’Elia

Serie B2 - Dopo l’ottima stagione da poco conclusa, la giovane alzatrice romana, si appresta a disputare la sua seconda stagione nel team

Serie D – Ippoliti rinnova con il Sora Calcio, ancora un anno in maglia bianconera

Cresciuto nel Capistrello e con esperienza nella Primavera 2 della Viterbese, Ippoliti si è dimostrato nella scorsa stagione elemento serio

Prima Categoria – Franco Vano è il nuovo allenatore dell’Asd Terra di Cicerone

Il mister ha sposato in toto la linea giovane della società che ha come scopo la valorizzazione dei giovani del territorio

Nuoto Artistico – Straordinario successo delle sincronette della Bellator Frusino

La coach Deborah Iannarilli: "Siamo molto contenti. Le ragazze si sono impegnate durante l’anno e si sono meritate questo bel riconoscimento"

Volley F – Nuova schiacciatrice in casa Assitec Sant’Elia: arriva Caterina Miecchi

Serie B2 - Prende sempre più forma il roster guidato da coach Gino Russo per la stagione 2024/25, che aggiunge un altro tassello

Motori – In Austria doppia affermazione di Alonzi per il TRT

Nella gara della scorsa domenica a Julbach, il pilota Willy Alonzi si è imposto 3° in classe 6 (750cc) e 1° in classe 9A (1000cc)
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -