Nuove professioni: ecco il commesso digitale

Il virtual store sherpa è un personal shopper che fornisce supporto alle persone nei loro acquisti all’interno di centri commerciali virtuali

Con l’incursione del digitale in ogni ambito della vita quotidiana, come abbiamo potuto già ben vedere, il lavoro si sta trasformando moltissimo. Non ne è esonerata la figura del commesso o commessa. Se prima erano necessari – ma anche sufficienti – cortesia, disponibilità, garbo e spirito di osservazione, ora tutto ciò – che non è poco – non basta più. I negozi sono chiamati ad un pesante banco di prova, quello con gli store on line. Situazione che influisce anche sul mestiere di commesso, il quale non può adesso prescindere dal possedere delle digital skills nel suo know-how. Nasce allora il ‘virtual store sherpa’ o anche ‘commesso digitale’.

Ma chi è e cosa fa il commesso digitale?

Il virtual store sherpa è un personal shopper umano che fornisce supporto alle persone nei loro acquisti all’interno di centri commerciali virtuali. Tali centri commerciali immateriali si stanno infatti sviluppando tantissimo, seguendo un po’ la logica di quelli fisici. Il commesso fornisce la propria consulenza attraverso strumenti digitali e piattaforme di realtà aumentata. Il fine ultimo, difatti, è quello di avere un servizio istantaneo nel momento del bisogno. Il tutto con l’ausilio di un collegamento video ed apposite strumentazioni tech. E’ praticamente la versione 2.0 di quel personal shopper succitato che abbiamo già conosciuto all’interno del nostro viaggio tra le nuove professioni.

Come si diventa commesso digitale?

Oltre all’importanza di una predisposizione verso il mondo dell’high tech, a personali conoscenze informatiche e alla curiosità, tra le doti personali fondamentali annoveriamo la pazienza. E anche la perspicacia e la propensione al dialogo, alla premura. Ma per essere un virtual store sherpa preparato a dovere, ora stanno nascendo tantissimi corsi on line. D’altronde la figura, secondo diverse ricerche, sarà molto richiesta. Lo dimostra l’incrementarsi dei negozi virtuali, l’automatizzarsi dell’iter di acquisto on line, sempre più intuitivo. Oltre che il poco tempo a disposizione di noi poveri comuni mortali nel recarci personalmente nei negozio. Va da sé che crearsi delle basi di studio solide, non può che implementare le possibilità di percorrere questa carriera.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l’intento di offrire al territorio “Una voce oltre la notizia”. Nasce dall’esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti…

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Perché i ‘giorni della merla’ sono considerati i giorni più freddi dell’anno? Ecco la spiegazione

La tradizione si pensa abbia origine da una leggenda popolare. Inoltre, se i ‘giorni della merla’ sono freddi, la primavera sarà bella

ColaPhone, Coca-Cola lancia uno smartphone? I rumors

Sono comparse in rete alcune immagini di quello che potrebbe essere il primo smartphone Coca-Cola: non ci sono conferme né smentite

Orologio dell’Apocalisse, mancano ’90 secondi’ alla fine del mondo: ecco di cosa si tratta

Il Doomsday Clock è stato istituito nel 1947 dagli scienziati del BAS e le sue lancette non erano mai state così vicine alla mezzanotte

Internet, i giovani sempre più sui social: l’utilizzo arriva all’80%

Negli ultimi anni, anche per effetto della pandemia, l’utilizzo di internet è aumentato del 4%, in particolare l’uso di social network

Maria Centofanti, la Lady Chef ciociara sbarca al Festival di Sanremo

La chef della rinomata Osteria New York di Broccostella farà parte della brigata ufficiale della cucina di Casa Sanremo 2023

Dal Torneo Lazio Cup al Chelsea, la favola del giovane Mykhailo Mudryk

Il giovane ucraino è stato eletto miglior giocatore del Torneo nel 2018. Ora è stato acquistato dal club londinese per 100 milioni di euro