Omicidio Yirelis: al via la perizia psichiatrica per Sandro Di Carlo, nominato il perito

Cassino - La procura ha dato incarico al professor Stefano Ferracuti che avrà 30 giorni di tempo per stabilire le capacità mentali del 26enne

Una perizia psichiatrica per stabilire se al momento dell’omicidio di Yirelis Pena Santana, il 26enne di Cassino, Sandro Di Carlo fosse capace di intendere e di volere.

L’esame è stato affidato al professor Stefano Ferracuti che ieri mattina è stato nominato dal magistrato che segue le indagini. Il medico psichiatra avrà ora 30 giorni di tempo per esaminare gli atti e sottoporre il giovane, detenuto nel carcere di Regina Coeli, a tutti gli accertamenti necessari a comprendere il suo stato di lucidità. L’udienza conclusiva è stata fissata al 24 luglio.

L’omicidio della 34enne dominicana è avvenuto nella notte tra il 25 e il 27 maggio scorso in via Pascoli a Cassino, all’interno di un appartamento nel quale di Carlo si trovava per motivi ancora in fase di accertamento. Gli inquirenti sospettano che il giovane abbia seguito la vittima nelle ore precedenti la mattanza. Yirelis è stata poi uccisa di botte e poi finita a coltellate.

Il presunto assassino è stato arrestato a tempo di record dagli investigatori della Squadra Mobile di Frosinone e del commissariato di Cassino, grazie al ritrovamento di impronte digitali sul luogo dell’omicidio. Impronte che inserite nel sistema Afis hanno fornito l’identità di quello che potrebbe essere l’autore di un omicidio brutale e senza alcuna logica.

- Pubblicità -
Angela Nicoletti
Angela Nicoletti
Angela Nicoletti, giornalista professionista iscritta all’albo dal 1998 si occupa di cronaca e giudiziaria sia in provincia di Frosinone che a livello nazionale. Ha collaborato e collabora con le prestigiose testate: Il Mattino di Napoli e Il Tempo. Dal 2001 è la referente per il basso Lazio dell’agenzia giornalistica AGI. Le sue inchieste giornalistiche sono sfociate anche in delicate indagini della magistratura. Nel 2018 è stata insignita del premio letterario e giornalistico dedicato a Piersanti Mattarella con un reportage sui beni confiscati alla criminalità organizzata

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Ceccano – Beccato a rubare cavi di rame dalla linea ferroviaria della Tav: 54enne in manette

I cavi mancanti avrebbero potuto causare un pericolo non da poco al normale transito dei treni. Fortunatamente l’uomo è stato fermato

Infermiera aggredita allo Spaziani: sindacati sulle barricate, “sanitari lasciati soli in trincea”

Frosinone - Cuozzo e Proia tornano ad intervenire dopo l'ennesima aggressione in ospedale: "Il tempo delle attese è finito"

Strade al buio tra Sora ed Isola del Liri, pericoli e disagi per gli automobilisti: occorre intervenire

Situazione pericolosa su via Romana Selva, dall’uscita della superstrada è buio pesto da giorni. Non va meglio su via Napoli

Ristorante trovato in pessime condizioni igienico-sanitarie dai Nas: attività sospesa e maxi multa

Cassino - I Nas hanno riscontrato la grave situazione nel laboratorio per la lavorazione degli alimenti ed è scattato il provvedimento

Alatri – Ladri in azione in un’abitazione, torna l’incubo furti: allerta massima tra i residenti

I malviventi sono entrati in azione dopo le 18 forzando una finestra con un cacciavite, poi la fuga nei campi

Giovane infermiera morta, la lettera della sorella: “Cercate Loredana in un raggio di sole. Lei vivrà sempre dentro di noi”

Cassino - La struggente lettera di ringraziamento della famiglia Rotaru ai colleghi e agli amici dell'infermiera scomparsa
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -