Oscar 2022, lo schiaffo di Will Smith a Chris Rock

Una battuta poco gradita sull'alopecia della moglie dell'attore, Jada-Pinkett Smith, che ha scatenato la violenta reazione

Oscar 2022, Will Smith vince il suo primo Oscar come migliore attore ma la serata sarà ricordata più per un “fuori programma” imbarazzante che per la vittoria. L’attore, infatti, è salito sul palco colpendo in piena in faccia a Chris Rock con uno schiaffo, che a qualcuno è sembrato un pugno.

Il raptus dell’attore, che ha stravolto la Notte degli Oscar, dopo una battuta del comico. Rock ha ironizzato sulla testa calva della moglie di Will Smith, Jada Pinkett-Smith, affetta da alopecia. Una “battuta” decisamente infelice che ha scatenato l’ira dell’attore. Smith è scattato in piedi è salito sul palco ed ha colpito il presentatore.

In quel momento è calato il gelo su Dolby Theatre e su Hollywood tutta. Nel silenzio generale Smith si è rimesso a sedere al suo posto in prima fila e, dopo una bestemmia, ha urlato a Rock: “Togli il nome di mia moglie dalla tua fottuta bocca”.

Oggi, il giorno dopo, la Notte degli Oscar viene citata più per questo episodio che per le statuette. Dopo lo smarrimento iniziale, in molti hanno iniziato ad interrogarsi sui dettagli di quanto successo sul palco della 94esima cerimonia di consegna degli Academy Awards. Will Smith ha tirato un pugno o uno schiaffo al presentatore? Questo il primo interrogativo. Guardando i frame del momento si nota come l’attore inizi a muovere il braccio tenendo il pugno chiuso, salvo poi colpire Rock con la mano aperta, dandogli quindi uno schiaffo. Come se, in una frazione di secondo, ci avesse ripensato sul colpirlo con un pugno. Ma i media Usa si dividono.

E poi, ci si domanda: “Raptus o siparietto studiato a tavolino?” Sempre dalle immagini, infatti, si evince come inizialmente Will Smith abbia riso alle parole del presentatore. Poi però si è girato a guardare la moglie che, evidentemente, non rideva affatto. A quel punto si è alzato ed il resto è ormai “storia”.

Difficile credere che sia stato messo nero su bianco su un copione un tale gesto di violenza, andato in scena in diretta davanti agli occhi di milioni di spettatori in tutto il mondo. Per questo, la tesi più accreditata sarebbe quella del raptus. Al momento della consegna del suo Oscar come Miglior attore protagonista, Smith ha infatti avuto un “crollo” scusandosi per il suo gesto e affermando: “L’amore fa fare follie”.

L’opinione pubblica è divisa anche sulle reazioni. C’è chi condanna il gesto di violenza e chi invece lo “giustifica” condannando più la battuta del comico Chris Rock su un problema di salute della moglie di Smith che potrebbe aver sconvolto le loro vite negli ultimi tempi a tal punto da determinare una reazione tanto violenta.

- Pubblicità -
Roberta Di Pucchio
Roberta Di Pucchio
Giornalista pubblicista

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Sora – “La guerra in casa”, inaugura la mostra documentale fotografica: viaggio nella memoria

Da oggi, sabato 20 aprile, fino al 18 maggio, nella Biblioteca Comunale sarà possibile visitare la mostra unica nel suo genere

Gaza, bimbo sopravvive ad un raid ma muore schiacciato dagli aiuti lanciati dal cielo

Il 13enne a novembre era stato estratto vivo da sotto le macerie della sua casa bombardata da Israele a Gaza

“L’Insostenibile leggerezza dell’estero”, in mostra le vignette dell’Archivio Giulio Andreotti

Frosinone - Lunedì 22 aprile inaugura ufficialmente la mostra nel palazzo comunale che sarà aperta fino al 21 giugno

Georgia, sale su una piattaforma per scattare un selfie ma precipita nel vuoto: muore influencer

La 39enne è salita su una piattaforma interdetta al pubblico ma ha perso l'equilibrio. Fatale il volo di oltre 50 metri

Roccasecca – “Non ti pago”, sabato in scena la commedia teatrale di Eduardo De Filippo

L'appuntamento, a cura della Compagnia Teatrale "Officina Creativa Aquinate", è alle 20:30 nella sede del Comune

Turchia, cabinovia si schianta contro un palo: i passeggeri precipitano nel vuoto. Un morto e 10 feriti

Molti altri passeggeri, più di un centinaio, sono rimasti bloccati per ore nelle cabinovie a decine di metri di altezza
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -