Pillola anticoncezionale gratuita per tutte le donne: la rivoluzione “rosa”

Il Comitato prezzi e rimborso ha selezionato le pillole che potranno essere rese gratuite per tutte le donne, senza limitazioni d’età

Il Comitato prezzi e rimborsi (Cpr) dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) ha approvato la gratuità di alcune pillole anticoncezionali, ovviamente non di tutte quelle che sono in commercio, per tutte le donne“. A farlo sapere è Giovanna Scroccaro, presidente del Cpr Aifa.

“Si tratta di un bel traguardo- ha proseguito Scroccaro- è stata fatta una valutazione anche dei costi delle varie pillole contraccettive che sono in commercio a prezzi molto variabili, perché si va dai 4 ai 20 euro al mese, quindi con l’aiuto prezioso del lavoro che è stato fatto dalla Cts, il Comitato prezzi e rimborso ha selezionato le pillole che, a suo modo di vedere, potranno essere rese gratuite per tutte le donne, senza limitazioni d’età“.

Il costo stimato per per lo Stato si aggirerà “intorno ai 140 milioni di euro all’anno“, ha infine concluso Scroccaro.

I COMMENTI

“Finalmente! L’Aifa ha deciso che la pillola contraccettiva per tutte le donne e la terapia che protegge dal contagio con sieropositivi siano gratuite. Ora è importante che consultori ed educazione vengano potenziati“. Lo scrive su Twitter Laura Boldrini, deputata del Partito Democratico. Le fa eco la senatrice del Pd Cecilia D’Elia: “Finalmente! Una decisione che stavamo aspettando. Alcune regioni lo avevano già deciso per le più giovani. L’Aifa adesso ha autorizzato la gratuità della pillola anticoncezionale per tutte le donne, un passo avanti importante per la tutela della salute sessuale e riproduttiva”. 

Finalmente, una decisione attesa e giusta. La gratuità della pillola anticoncezionale autorizzata dall’ Aifa è un grande passo che rafforza l’autodeterminazione delle donne”, commenta Luana Zanella, capogruppo di Alleanza Verdi e Sinistra alla Camera. -Fonte Agenzia DIRE www.dire.it

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l’intento di offrire al territorio “Una voce oltre la notizia”. Nasce dall’esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti…

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Caregiver familiari, nel Lazio c’è la legge: supporto concreto a chi si prende cura dei malati

Sostegno finanziario ai cittadini laziali che si dedicano alla cura di parenti stretti affetti da gravi disabilità

L’estetica oncologica per la salute del malato: focus della Alteri al convegno “Città di Ceccano”

A relazionare Stefania Alteri, pioniera dell’estetica oncologica in provincia di Frosinone. Il convegno venerdì a Palazzo Gramsci

“Run4Hope Italia 2024 Pro AIL”, i carabinieri alla staffetta della solidarietà: sostegno alla ricerca

Lotta contro Leucemie, Linfomi e Mieloma. Domenica mattina ad Arce, nell’ambito di tale iniziativa, si è svolta la staffetta solidale

Afasia, cos’è il disturbo che interessa comprensione e uso del linguaggio

Esistono due forme principali di afasia: quella motoria e quella sensoriale. Dalla Asl spiegano di cosa si tratta

Aumento dei tumori giovanili, l’allarme di Aiom: “Attenzione allo stile di vita”

Incremento dei casi di cancro della mammella nelle giovani donne, tumore del colon-retto in uomini e donne e tumore alla prostata negli uomini

Sora – “Coloriamo il mondo dell’autismo”, lunedì l’evento per sensibilizzare gli studenti

Saranno coinvolti i tre istituti comprensivi della città che hanno raccolto l’invito dei Consiglieri Comunali Lombardi e Di Vito
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -