Pnrr e Provincia, tutti a rapporto per la nuova sfida

Una riunione di tutti gli stakeholder territoriali per fare il punto della situazione sulle strategie per far fronte alla sfida dell PNRR

La Provincia di Frosinone ha convocato una riunione di tutti gli stakeholder territoriali per fare il punto della situazione sulle strategie poste in essere per far fronte all’imperdibile sfida costituita dal PNRR.

La riunione si terrà nel Salone di Rappresentanza di Palazzo Jacobucci il prossimo 10 maggio 2022 alle ore 15. Sono stati invitati tutti gli enti, soggetti e associazioni ritenuti parte attiva nel percorso di ripresa del territorio per confrontarsi direttamente con il Team Frosinone Recovery Plan istituito a supporto del presidente Antonio Pompeo e composto da Daniela Bianchi, Giovanni Betta e Massimiliano Ricci.

Com’è noto la Provincia di Frosinone ha attivato nei mesi scorsi una serie di misure per favorire il miglior risultato nell’affrontare i bandi del PNRR. A disposizione delle amministrazioni locali una task force di specialisti per fornire formazione e aiuto nella progettazione. Oltre a un servizio informativo che aggiorna quotidianamente sui bandi in uscita.

Da un primo bilancio sulla partecipazioni dei Comuni sono emersi dati e numeri molto interessanti che testimoniano un evidente dinamismo da parte degli Enti Locali nei confronti delle opportunità offerte dal PNRR. È su questo e su altri aspetti che la Provincia di Frosinone vuole coinvolgere tutte le realtà investite di poteri programmatici e decisionali. 

Pnrr e Provincia, il commento del presidente Pompeo

“Quella che stiamo mettendo in campo per tradurre le risorse del Pnrr in reale sviluppo, crescita, inclusione sociale e abbattimento del divario territoriale – dice il presidente della Provincia, Antonio Pompeo – è un’unità operativa di elevate professionalità e competenza, che ha il preciso obiettivo di supportare gli enti locali in tutto l’iter procedurale a cominciare dalle proposte progettuali. Dobbiamo essere rapidi: tutti i progetti legati al piano dovranno tassativamente concludersi entro il 31 marzo del 2026; ma dobbiamo anche e soprattutto essere bravi e per questo è necessario il contributo di tutti. A tal fine abbiamo deciso di coinvolgere i soggetti, gli enti e le associazioni che, attraverso idee, proposte e suggerimenti, contribuiranno in modo concreto e fattivo a centrare una sfida che non possiamo permetterci di perdere. Le parole chiave sono strategia e partecipazione, il metodo soltanto uno: quello di fare rete per lo sviluppo e la crescita di tutti i nostri Comuni”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l’intento di offrire al territorio “Una voce oltre la notizia”. Nasce dall’esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti…

Articoli correlati
leggi altro

Forza Italia batte Lega, premiato il lavoro di Rossella Chiusaroli

Il sub commissario del partito di Berlusconi: "Sono felicissima del risultato ottenuto grazie alla fiducia dei miei cittadini"

Elezioni, ecco gli eletti nel Lazio a Camera e Senato nei collegi uninominali

Il centrodestra vince largamente le elezioni politiche del 25 settembre. Ottimo risultato per Massimo Ruspandini e Nicola Ottaviani

Elezioni, Ruspandini dal Senato alla Camera: “Il risultato di FdI grazie al messaggio coinvolgente della Meloni”

Il suo grazie va anche all'ottimo lavoro di tante donne e tanti uomini che hanno sempre creduto nel suo impegno

Elezioni, Abbruzzese: “Il campo largo alla regionali potrebbe ribaltare tutto. La destra si compatti”

L'esponente politico analizza i dati del centrodestra e lancia un messaggio ai suoi alleati in vista della corsa alla Pisana

Elezioni, boom di preferenze per Nicola Ottaviani: sfondato il muro del 50%

Eletto alla Camera dei deputati: il due volte sindaco di Frosinone ha ottenuto oltre 70mila voti pari al 54,65%

Elezioni, Fratelli d’Italia a valanga anche ad Alatri. I Cinque Stelle superano il Pd

Il partito di Giorgia Meloni ottiene 4.818 voti ed il 35,91% delle preferenze; Ruspandini supera il 60% dei consensi
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -