Sora, rogo alla Gea: allarme nube tossica

Nuovo incendio divampato alla Gea di San Giovanni, l'azienda di smaltimento rifiuti. Arriva l'invito a tenere chiuse le finestre

Sora, rogo alla Gea: è allarme nube tossica – Nuovo incendio divampato alla Gea di San Giovanni, l’azienda di smaltimento rifiuti che si trova nel territorio comunale di San Vincenzo Valle Roveto in Abruzzo. La colonna di fumo nero, ben visibile anche dalla superstrada Sora-Avezzano spaventa i cittadini.

E’ notizia di poche ore fa che il sindaco di Sora abbia invitato i residenti a tenere chiuse le finestre di abitazioni e uffici. Dal Comune di Sora hanno reso noto che: “A causa dell’incendio alla GEA SRL, in località San Giovanni, nel comune di San Vincenzo Valle Roveto, il sindaco Luca Di Stefano, sta predisponendo un’ordinanza, che invita i cittadini a tenere chiuse le finestre della propria abitazione in via cautelativa”.

La macchina dei soccorsi è sul posto. Ancora non si conoscono le cause del rogo e neppure se il materiale che sta bruciando sia di natura tossica. Anche nel 2019, a causa di un episodio analogo, le misure adottate furono le stesse.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l’intento di offrire al territorio “Una voce oltre la notizia”. Nasce dall’esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti…

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Trovata senza vita nella sua auto: lutto per la tragica scomparsa di Silvana Di Santo

A lanciare l’allarme un passante che ha notato la donna priva di sensi nella sua auto. Lutto nella comunità di Ripi

Beccata con oltre mezzo kg di cocaina e 170 panetti di hashish: arrestata 59enne

Frosinone - I militari hanno scoperto nell’appartamento 600 gr di cocaina occultata nel bagno insieme ai detersivi

Spacciavano droga nella villa comunale davanti a bimbi e anziani, arrestati in 7

I carabinieri della Compagnia di Cassino hanno smantellato un gruppo di pusher tutti stranieri che entrava in azione ad ogni ora del giorno

Atti persecutori nei confronti dell’ex moglie, 72enne nei guai

Arpino - L’uomo dovrà mantenere una distanza di almeno 300 metri dalla donna ed il divieto di comunicare con la stessa con alcun mezzo

Acqua a peso d’oro, Frosinone la città più cara d’Italia

In media ogni famiglia italiana paga 379 euro ma in Ciociaria per il servizio idrico l'esborso annuale ammonta a 666 euro

Omicidio Mollicone, Procura e Parti Civili consegnano il ricorso in Appello

Inizia ora la seconda fase processuale che in Corte d'Assise ha visto scagionare i cinque imputati per insufficienza di prove