Sora, spaccio in piazza: pusher beccato con la droga

Il giovane pusher aveva 11 stecche di hashish per un peso complessivo di 40 grammi e denaro contante per più di 500 euro

Sora – Continuano incessanti le attività di contrasto alla criminalità, anche a quella comune, dei carabinieri del Comando Compagnia di Sora. A finire nella rete dei militari un 34enne straniero che, è stato sorpreso a spacciare in piazza La Rocca, accanto alla cattedrale di Santa Restituta. 

Si tratta, purtroppo, di un luogo annoverato spesso quale incontro di soggetti dediti all’uso di stupefacenti e quindi frequentato da chi fa della vendita dello stupefacente una vera e propria attività commerciale. Il tutto è avvenuto nel pomeriggio di ieri quando una pattuglia del Nor di Sora è passata in via Lungoliri Matteucci, notando un gruppo di giovani presenti nello slargo, insospettendosi perché erano evidentemente intenti a contrattare qualcosa.

Dopo aver fatto un lungo giro, i carabinieri sono ritornati nella piazza e una volta fermatisi nella via laterale sono scesi e si sono avvicinati velocemente al capannello di giovani che si era creato nei pressi di una panchina. Alla vista dei militari i ragazzi si sono aperti e molti di loro si sono dati alla fuga, lasciando al centro il 34enne che, rimasto sorpreso davanti ai carabinieri, è stato immediatamente bloccato. L’uomo non ha opposto alcuna resistenza.

Da una prima ispezione, effettuata sommariamente sul posto, e dalla perquisizione poi approfondita in caserma, gli sono stati trovati indosso 11 stecche di hashish per un peso complessivo di 40 grammi e denaro contante per più di 500 euro, in banconote di vario taglio, ritenuti proventi dello spaccio.

Effettuate anche delle perquisizioni domiciliari ed ulteriori accertamenti che hanno consentito di confermare, al Pubblico Ministero inquirente della Procura della Repubblica di Cassino, che il giovane anche nel pomeriggio di ieri era intento a spacciare. Il denaro, la droga ed alcuni oggetti che si ritengono utilizzati dallo spacciatore per l’attività illecita sono stati sottoposti a sequestro e trattenuti, in attesa delle disposizioni dell’Autorità Giudiziaria, presso la Caserma di via Barea.

Si tratta della seconda operazione effettuata dai carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Sora in quella piazza nell’ultimo periodo. Infatti, lo scorso 25 marzo, sempre partendo da una osservazione effettuata in piazza Alberto La Rocca, i carabinieri avevano seguito, bloccato e perquisito un 18enne di Sora e sequestrato complessivamente più di 100 grammi di hashish. I controlli verranno ripetuti senza sosta, anche grazie alle numerose e preziose segnalazioni che vengono dai residenti della città.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l’intento di offrire al territorio “Una voce oltre la notizia”. Nasce dall’esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti…

Articoli correlati
leggi altro

La dottoressa va in pensione, centinaia di anziani senza medico di base: esplode il caso

Dallo scorso luglio, 700 mutuati non hanno il medico di base. Non sanno da chi farsi visitare ma neppure da chi farsi prescrivere i farmaci

Due auto si scontrano, una si ribalta: paura per i conducenti

È accaduto nel pomeriggio di ieri ad Anagni. Fortunatamente nessuno è rimasto ferito. Polizia Locale sul posto

Regione Lazio, per l’Anac operato corretto sulla vicenda delle mascherine

La risposta della Regione Lazio alla richiesta di chiarimenti della Corte dei Conti sulla vicenda delle mascherine anti Covid

FLASH – A fuoco la canna fumaria dell’Osteria Volsci: fiamme e paura sulla Monti Lepini

Momenti di panico tra i presenti. Il fumo denso ha completamente invaso il locale. Sul posto i vigili del fuoco

Maltempo, allerta anche per domani: piogge e temporali dal primo mattino

Dalle prime ore di domani, lunedì 26 settembre e per le successive 12-18 ore si prevedono sul Lazio condizioni meteo avverse

Rischio inquinamento dell’acquedotto, scatta l’ordinanza del sindaco

Vicalvi - Il sindaco Mario Ferrara ha emesso un'apposita ordinanza per vietare l'uso alimentare dopo le analisi dell'Arpa
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -