Spacciavano droga nella villa comunale davanti a bimbi e anziani, arrestati in 7

I carabinieri della Compagnia di Cassino hanno smantellato un gruppo di pusher tutti stranieri che entrava in azione ad ogni ora del giorno

Vendevano ogni tipo di sostanza stupefacente sotto gli occbi di passanti, bambini ed anziani che ogni giorno affollano la villa comunale di Cassino. Un gruppo di pusher spregiudicati e di provenienza straniera è stato smantellato dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Cassino e dalla procura.

I militari della caserma di viale Marconi, questa mattina all’alba, hanno eseguito, in diverse province del territorio nazionale e con l’ausilio dei Comandi Arma competenti per territorio, un’ordinanza di applicazione di misure cautelari personali, emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Cassino, Massimo Lo Mastro, nei confronti di 7 persone per il reato di spaccio di stupefacenti in concorso, delitti commessi tra gli anni 2020 e 2021, prevalentemente nella zona centrale di Cassino, a ridosso della villa comunale.

Gli arrestati, quasi tutti extracomunitari, già da tempo si erano spostati dal cassinate verso il nord del Lazio e dell’Emilia Romagna tentando di far perdere le proprie tracce, ma i militari dell’Arma sono riusciti ugualmente a rintracciarli e a contestare loro diverse cessioni di varie sostanze stupefacenti.

Le indagini, durate oltre un anno, hanno documentato l’attività del gruppo e chiarito i ruoli di ciascuno consentendo al G.I.P. del Tribunale di Cassino di emanare un provvedimento cautelare nei loro confronti. Continua l’impegno dei Carabinieri nel contrasto di ogni forma di criminalità in risposta alla richiesta di sicurezza dei cittadini del cassinate.

- Pubblicità -
Angela Nicoletti
Angela Nicoletti
Angela Nicoletti, giornalista professionista iscritta all’albo dal 1998 si occupa di cronaca e giudiziaria sia in provincia di Frosinone che a livello nazionale. Ha collaborato e collabora con le prestigiose testate: Il Mattino di Napoli e Il Tempo. Dal 2001 è la referente per il basso Lazio dell’agenzia giornalistica AGI. Le sue inchieste giornalistiche sono sfociate anche in delicate indagini della magistratura. Nel 2018 è stata insignita del premio letterario e giornalistico dedicato a Piersanti Mattarella con un reportage sui beni confiscati alla criminalità organizzata

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Omicidio Thomas Bricca, Roberto e Mattia Toson restano in carcere

Il tribunale per il Riesame ha rigettato la richiesta di scarcerazione avanzata dagli avvocati. Il 5 aprile si torna in aula

Stupefacenti, movida e strade blindate: controlli a tappeto dei carabinieri nel fine settimana

Alatri - Quattro persone segnalate per stupefacenti e quattro persone allontanate con Foglio di Via. Attenzionati anche numerosi veicoli

“Riposa in pace piccolo Bryan”, uno striscione in ricordo del neonato trovato morto in culla

Il gesto dei ragazzi della 'Brigata Manicomio' in occasione della partita Anitrella vs Monte San Giovanni Campano

La dea bendata torna in Ciociaria, vinti 20mila euro al 10eLotto

Frosinone - Nel concorso di venerdì 1° marzo sono stati vinti 20mila euro grazie a un “9” in un'estrazione frequente

Muore a causa di un malore sospetto, la vittima è Pietro Fargnoli: disposta l’autopsia

Insieme a lui altre due uomini residenti a Sant’Andrea, sono stati soccorsi per malore. Indagano i carabinieri

Non accetta la fine della relazione, molesta l’ex e aggredisce i carabinieri: arrestato 33enne

Atina - L'uomo, già colpito da ammonimento del Questore di Frosinone, è stato sottoposto agli arresti domiciliari
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -