Addio alla fotoreporter italiana Letizia Battaglia

Letizia Battaglia si è spenta all'età di 87 anni. Chi era la "fotografa contro la mafia". Gli scatti che hanno fatto la storia

“Letizia Battaglia è stata non solo una grande fotoreporter ma anche un’attivista del riscatto sociale per la legalità contro la mafia. Grazie per aver tenuto uno sguardo acceso sulla società italiana, onorato di aver collaborato con lei ed aver esposto i suoi lavori. Ci mancherà la sua forza creativa e civile”. Con queste parole il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, omaggia la fotoreporter italiana Letizia Battaglia morta nella serata di ieri all’età di 87 anni.

Letizia Battaglia, chi era la fotografa contro la mafia

Una vita da fotoreporter quella di Letizia Battaglia. Sempre sul campo, sempre sul pezzo. I suoi scatti negli anni hanno fatto il giro del mondo. La “fotografa contro la mafia”, come lei stessa amava definirsi, ha lavorato in primis nella sua città, Palermo, raccontando attraverso la fotografia la vita delle persone che ci vivevano, le violenze degli “anni di piombo” e la mafia.

Reporter nota a livello internazionale, ha esposto le sue fotografie in tutto il mondo. Letizia Battaglia è stata, inoltre, la prima donna europea a ricevere il premio americano Eugene Smith nel 1985, intitolato al celebre fotografo della rivista Life.

La sua carriera inizia alla fine degli anni Sessanta. All’epoca era la prima donna a lavorare come fotografa per un giornale italiano, il palermitano L’Ora. Dopo alcuni anni a Milano, la Battaglia torna nella sua Palermo dove fonda l’agenzia Informazione Fotografica.

In quegli anni Letizia Battaglia documenta soprattutto delitti di mafia. Tra i suoi celeberrimi scatti la foto che ritrae il presidente della Repubblica Sergio Mattarella mentre regge tra le braccia il cadavere del fratello Piersanti, allora presidente della regione Sicilia, appena ucciso. Nel 1992, dopo l’uccisione del magistrato Giovanni Falcone, decide di smettere di documentare i fatti di mafia.

Tra gli anni Ottanta e Duemila ha contribuito all’apertura del centro di documentazione “Giuseppe Impastato” a Palermo, ha aperto il Laboratorio d’If, luogo di formazione per giovani fotografi, e diretto per un periodo la rivista fatta solo da donne Mezzocielo. Tra il 1985 e il 1990 Letizia Battaglia diventa assessore di Palermo con la giunta Orlando.

Una vita dedicata alla fotografia, alla cultura, al sapere. Con i suoi scatti che hanno fatto la storia consacrandola tra i miti della fotografia italiana. La sua ultima mostra a Roma, Vintage Prints, si era chiusa sabato scorso. Ieri sera la notizia del decesso. Letizia Battaglia si è spenta all’età di 87 anni. I suoi scatti continueranno a portare il suo nome e la sua passione in giro per il mondo per molto tempo ancora.

- Pubblicità -
Roberta Di Pucchio
Roberta Di Pucchio
Giornalista pubblicista

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Vince la leucemia e conquista il vulcano più alto al mondo: Andrea Cappadozzi da record

Il ciociaro, assieme all'amico Christian Ghini, è arrivato sulla cima dell'Ojos del Salado nelle Ande, al confine tra Argentina e Cile

Perché i ‘giorni della merla’ sono considerati i giorni più freddi dell’anno? Ecco la spiegazione

La tradizione si pensa abbia origine da una leggenda popolare. Inoltre, se i ‘giorni della merla’ sono freddi, la primavera sarà bella

ColaPhone, Coca-Cola lancia uno smartphone? I rumors

Sono comparse in rete alcune immagini di quello che potrebbe essere il primo smartphone Coca-Cola: non ci sono conferme né smentite

Orologio dell’Apocalisse, mancano ’90 secondi’ alla fine del mondo: ecco di cosa si tratta

Il Doomsday Clock è stato istituito nel 1947 dagli scienziati del BAS e le sue lancette non erano mai state così vicine alla mezzanotte

Internet, i giovani sempre più sui social: l’utilizzo arriva all’80%

Negli ultimi anni, anche per effetto della pandemia, l’utilizzo di internet è aumentato del 4%, in particolare l’uso di social network

Maria Centofanti, la Lady Chef ciociara sbarca al Festival di Sanremo

La chef della rinomata Osteria New York di Broccostella farà parte della brigata ufficiale della cucina di Casa Sanremo 2023