Bimbo di due anni muore schiacciato dal furgoncino del nonno

Il nonno del piccolo stava facendo retromarcia nel cortile di casa e non si è accorto della presenza del bambino che è rimasto schiacciato

Tragedia a Favignana dove un bambino di due anni è morto schiacciato nel cortile di casa dal furgoncino del nonno che stava facendo retromarcia. L’anziano non si è accorto della presenza del nipotino che era corso fuori per salutarlo.

Il piccolo era sfuggito al controllo del padre ed era corso fuori casa per salutare il nonno, impossibile per l’anziano accorgersi della sua presenza. Così, mentre faceva retromarcia lo ha travolto uccidendolo.

Sotto choc l’intera famiglia che ha fatto il possibile per salvare il figlio. A nulla è servita la corsa nel presidio ospedaliero dell’isola. Il bimbo è morto a causa delle ferite riportate.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l’intento di offrire al territorio “Una voce oltre la notizia”. Nasce dall’esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti…

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Due tentativi di suicidio in poche ore, una ragazzina e un uomo in ospedale: l’emergenza che politica e istituzioni continuano ad ignorare

A Settefrati una ragazzina di 15 anni ha cercato di togliersi la vita. Stesso tentativo messo in atto da un uomo a Ceccano

Funerali Giovanna Porretta, domani l’addio alla giovane mamma trovata senza vita in casa

Il dramma nell'abitazione di Pescosolido dove la donna viveva. Shock nell'intero comprensorio sorano da quando la notizia si è diffusa

Incidente mortale sul lavoro, la vittima è Vincenzo De Lorenzis

Ceprano - L'uomo, classe 1966, non è sopravvissuto alle profonde ferite alla testa causate dalla caduta di una trave di ferro

Si accascia e muore mentre lavora in un noto stabilimento, stroncato da un malore

Anagni - Inutile ogni tentativo di salvare l'uomo, classe '67 di Colleferro, che stava eseguendo alcuni interventi nello stabilimento

Spara e uccide l’anziana madre, poi si barrica in casa e si toglie la vita

Ancona - Il 51enne soffriva di disturbi psichici. Dopo aver ammazzato la madre ha avvisato il fratello del gesto

Semina il caos al Pronto Soccorso, minaccia di togliersi la vita e si lancia dalla finestra

Frosinone - I carabinieri lo hanno arrestato dopo che lo stesso, nel dimenarsi, ha anche spaccato il finestrino dell'auto di servizio
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -