Carcinoma mammario, nel Lazio al via test genomici gratuiti

I test genomici per il carcinoma mammario saranno gratuiti, a carico del Servizio sanitario regionale: un'importante svolta

Al via nel Lazio l’accesso ai test genomici per il carcinoma mammario“. L’annuncio arriva dall’assessore alla Sanità regionale, Alessio D’Amato.

“Oggi in Consiglio regionale è stato fatto un importante annuncio rispondendo al question time: i test genomici per il carcinoma mammario saranno gratuiti, a carico del Servizio sanitario regionale. – prosegue D’Amato – La platea interessata riguarda circa mille donne in stadio precoce che potrebbero così evitare l’esposizione agli effetti della chemioterapia.

La prescrizione dei test genomici deve essere effettuata dalle equipe delle Breast Unit che, nella nostra regione, sono sedici. Le modalità e i requisiti del reclutamento sono quelli definiti dal decreto ministeriale. Ringrazio tutte le associazioni delle pazienti per il costante contributo che mettono in campo”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l’intento di offrire al territorio “Una voce oltre la notizia”. Nasce dall’esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti…

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

“Cerco un uovo amico”, la Polizia di Stato sostiene la ricerca contro il neuroblastoma

Il neuroblastoma è la prima causa di morte per malattia durante il periodo prescolare. Il sostegno alla ricerca sui tumori solidi pediatrici

Emicrania, prima causa di disabilità al mondo tra i giovani: è possibile prevedere un attacco?

Emicrania prima causa di disabilità al mondo nella fascia giovane della popolazione: influisce in maniera negativa sulle attività quotidiane

Sclerosi multipla, gardenie e ortensie in piazza a sostegno della ricerca: “Bentornata Gardensia”

Venerdì 8, sabato 9 e domenica 10 marzo, numerosi saranno i volontari presenti nelle più importanti piazze della Ciociaria

Arresto cardiaco, defibrillatore extravascolare salva la vita ad un uomo: primo intervento nel Lazio

L'intervento al Policlinico Umberto I di Roma. Il primo paziente a beneficiare di questo avanzamento tecnologico è stato Gianluigi, 65 anni

Sanità, rinnovato l’accordo per i medici di Pronto Soccorso. Obiettivo: migliorare l’assistenza nel Lazio

I sindacati riconoscono la crescita professionale e il miglioramento del livello di assistenza. La soddisfazione degli esponenti politici

Epilessia, quando può essere il primo sintomo di un tumore cerebrale? Cosa sappiamo

Quando l'epilessia è il primo sintomo di un tumore cerebrale: nel 3,6 per cento dei casi convive con il cancro
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -