Ceccano – Carnevale dei record con il ritorno dei carri, in città esplode la festa

Il delegato ai Grandi eventi Fabio Giovannone e il delegato al Turismo Pasquale Bronzi esprimono tutta la loro soddisfazione

Ceccano – Grande festa domenica scorsa con il Carnevale ceccanese che, per il maltempo dei giorni precedenti, era stato posticipato. Finalmente, dopo oltre quindici anni, sono ritornati i carri allegorici, fortemente voluti dal delegato ai Grandi eventi Fabio Giovannone e dal delegato al Turismo Pasquale Bronzi che hanno voluto regalare alle famiglie e ai bambini una giornata unica e piena di divertimento.

“Grazie al clima quasi primaverile la partecipazione è stata grandissima. Le numerose maschere di adulti e bambini hanno reso il divertimento ancora più colorato e coinvolgente, tanto che la festa che si è rivelata un successo andato oltre ogni più rosea aspettativa, grazie al contributo di tutta l’amministrazione che lavora compatta con un solo obiettivo ossia quello di migliorare Ceccano”, come fanno sapere con soddisfazione i consiglieri Giovannone e Bronzi che ringraziano l’associazione Viva e Ugo di Pofi per il supporto e l’organizzazione.

Il Carnevale ceccanese ha avuto inizio alle dieci e trenta con i carri allegorici che sono arrivati in piazza XXV luglio. Ad attenderli tantissimi bambini e tantissime famiglie con tanta voglia di divertirsi e passare una giornata in compagnia. I più piccoli hanno potuto apprezzare le coreografie della scuola Star gym, il bellissimo spettacolo delle marionette e si sono divertiti con gli artisti di strada: trampolieri, teatrino delle marionette e il presentatore Lux Y Bea. L’allegra sfilata ha animato le vie del centro, guidata dalla Banda Comunale della città di Ceccano e dalle Ragazze Pom-Pon Ceccano, fino a raggiungere il piazzale della stazione ferroviaria che si è trasformato in una pazzesca festa di Carnevale musicalmente animata da DJ SHARK, dal presentatore Luigi Tiberia e dalle coreografie per i più piccoli. Tutti hanno potuto degustare un pranzo domenicale in allegria, grazie agli stand gastronomici che hanno avuto un buon ritorno commerciale.

I due delegati ringraziano per il supporto gli uffici comunali, la protezione civile, i carabinieri e la polizia municipale che hanno contribuito a far svolgere come sempre la manifestazione in piena serenità e l’associazione Aps contrade Ripane per la collaborazione. Ora non resta che aspettare i vincitori del contest fotografico che saranno premiati con fantastici trofei per l’originalità dei loro costumi.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l’intento di offrire al territorio “Una voce oltre la notizia”. Nasce dall’esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti…

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Roccasecca – “Non ti pago”, sabato in scena la commedia teatrale di Eduardo De Filippo

L'appuntamento, a cura della Compagnia Teatrale "Officina Creativa Aquinate", è alle 20:30 nella sede del Comune

Isola del Liri – La città diventa un set cinematografico, al via le riprese de “Il silenzio del Padre”

Le riprese vedranno coinvolti, sia nel cast che nella troupe, cittadini del territorio. Giuliano Giacomelli tra i produttori

“I due cialtroni”, Martufello e Simeoli a teatro con la commedia di Pingitore: l’appuntamento

La prima nazionale dello spettacolo si terrà il prossimo 20 Aprile a Fiuggi, nella bellissima location del teatro comunale

“Barber National League”, a Fiuggi torna la terza edizione della kermesse

Appuntamento il 21 e 22 aprile, presso l’hotel Fiuggi Terme, con l'evento organizzato da Simone Mangiapelo e Emanuele Prota

“Card. Ennio Filonardi 1466-1549“, nasce l’associazione culturale per la promozione del territorio

Valorizzare il territorio attraverso l’importante figura storica che unisce i comuni di Boville Ernica, Ferentino, Anagni e Veroli

Post Tenebras Lux, oltre il cinema e la realtà: il controverso film di Reygadas tra simbolismo e diavoli

Reygadas spinge il piede sull’acceleratore tra virtuosismi registici e manipolazione massacrante del visivo
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -