Eurovision: al centro il tema della pace, Ucraina conferma la presenza

Appuntamento al Pala Alpitour di Torino dal 10 al 14 maggio. Eurovision Song Contest 2022 avrà come tema centrale la pace. Esclusa la Russia

Appuntamento al Pala Alpitour di Torino dal 10 al 14 maggio. Eurovision Song Contest 2022 avrà come tema centrale la pace. Esclusa la Russia

L’edizione 2022 dell’Eurovision Song Contest non tralascerà l’attuale situazione internazionale. Tema centrale del Song Contest sarà la pace. L’Ucraina conferma la sua presenza mentre è stata esclusa la Russia. Il numero delle delegazioni attese a Torino scende, così, dalle 41 inizialmente previste alle attuali 40. L’appuntamento è in programma al Pala Alpitour dal 10 al 14 maggio.

L’annuncio è arrivato nella conferenza stampa di oggi nel capoluogo piemontese, dove gli executive producer della manifestazione, Simona Martorelli e Claudio Fasulo, hanno illustrato il programma dei lavori preparatori col direttore del centro di produzione Rai di Torino, Guido Rossi. 3500 le persone che saranno impiegate nella preparazione dell’evento. Domani entrerà nel vivo il cantiere.

“La delegazione ucraina – ha sottolineato Simona Martorelli – ha confermato la sua presenza e ha finora rispettato incredibilmente tutte le scadenze. Si sta anche attrezzando per cercare di realizzare il video di back-up della performance, chiesto a tutte le delegazioni nel caso si presentassero dei problemi tali da impedire la presenza di ospiti a Torino”.

Fasulo ha sottolineato: “Vogliamo portare nella manifestazione contenuti importanti, che parlino di pace e siano adeguati a questo momento così delicato. I temi della pace saranno quindi al centro di questa edizione di Eurovision, ci stiamo lavorando con i tre presentatori – Laura Pausini, Alessandro Cattelan e Mika – che ci riempiono di orgoglio”.

Guido Rossi ha spiegato che “La Rai comincerà a lavorare domani all’allestimento scenografico, e che tutto dovrà essere pronto per metà aprile, in vista del via alle prove alla fine del mese. A breve verrà definito il numero e il prezzo dei biglietti e saranno aperte le vendite, rispettando il vincolo dell’attuale capienza di legge, fissata al 60%. Saranno in vendita anche i biglietti delle prove generali, in modo da estendere la platea dei fruitori dal vivo della manifestazione”. Per questa edizione la Rai ha scelto di portare tutto l’evento su Rai1, incluse le semifinali.

- Pubblicità -
Roberta Di Pucchio
Roberta Di Pucchio
Giornalista pubblicista

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Il dipinto del Rizi custodito in una chiesa della Ciociaria riprodotto in un libro storico

Trevi nel Lazio - Arrivata anche l'autorizzazione al restauro: "Entro la fine dell’anno potremo inaugurare le rinnovate opere del Rizi"

Roccasecca ‘capitale della cultura’: arte e musica a sostegno della candidatura. L’impegno della Provincia

“Omaggiare la candidatura di Roccasecca è candidare un intero territorio", dichiarano entusiasti Antonio Pompeo e Luigi Vacana

I Depeche Mode tornano in Italia: tra le date anche una all’Olimpico di Roma

La band di Dave Gahan e Martin Gore torna sul palco dopo 5 anni di assenza e dopo la scomparsa dello storico tastierista Andy Fletcher

“Giornate FAI d’Autunno”, anche Sora tra le bellezze d’Italia da valorizzare

Sabato 15 e domenica 16 ottobre l'appuntamento. Tra i numerosi luoghi aperti in tutte le regioni anche siti della città volsca

Concorso nazionale di poesia “Per non dimenticare”: ecco come partecipare

Coreno Ausonio - Al vincitore un premio di 1.000 euro, al secondo e al terzo classificato un gettone di presenza di euro 300 euro

‘Giornata del Contemporaneo’, al via la suggestiva mostra di Michele Rosa

Frosinone - Il visitatore attraverserà tre sezioni tematiche, tra le tante trattate dall’artista che è venuto a mancare di recente
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -