Festa della mamma, sos regali: i consigli per non sbagliare

Come ogni anno, la domanda ricorrente è: "Cosa le regalo?" C'è una sola risposta per non sbagliare e rendere felici tutte le mamme del mondo

“Viva la mamma”, così cantava in una suo successo Edoardo Bennato. E domani, 8 maggio, in occasione della Festa della mamma, è proprio questo lo spirito con il quale bisognerebbe celebrare tutte le mamme del mondo.

Festa della mamma, come nasce

La ricorrenza cade la seconda domenica del mese di maggio. Una tradizione che ha origini molto antiche. Già al tempo dei Greci e dei Romani veniva celebrato nel quinto mese dell’anno il culto delle divinità femminili e della fertilità. Ma le origini della festa, così come la conosciamo oggi, risalgono al 1908. Negli Stati Uniti Anna M. Jarvis, celebrò sua madre, attivista pacifista, con un memoriale insuo onore. Nacque così il Mother’s Day, Giornata della madre che aveva come simbolo il garofano bianco.

La celebrazione ebbe talmente tanto successo che il presidente americano Wilson nel 1914 decise di ufficializzarla in occasione del Congresso. Fu allora che venne stabilito che la ricorrenza – espressione pubblica di riconoscenza, amore e gratitudine per tutte le madri- sarebbe stata festeggiata sempre nella seconda domenica di maggio.

Molti altri Paesi negli anni che seguirono presero esempio dell’America, instituendo “La Festa della mamma”. In Italia si celebra ufficialmente dal 1933.

Festa della mamma, sos regali: i consigli per non sbagliare

Fatta la doverosa premessa sulla genesi della più importante celebrazione dedicata alle mamme, veniamo a noi. E al dilemma che, puntualmente, ogni anno ci assale. Cosa le regalo? Questo il pensiero più ricorrente. E così ci mettiamo a caccia del regalo perfetto. Dimenticando, spesso, che il regalo più prezioso che possiamo fare alle nostre mamme è il nostro tempo.

Il primo consiglio per non sbagliare, dunque, è quello di ritagliarvi del tempo da trascorrere con loro. Una volta fatti i conti con gli impegni lavorativi, familiari e via dicendo, non resta che capire quanto tempo avremo da dedicarle per decidere come organizzarlo al meglio senza sprecare neppure un istante.

Potete sorprenderla in ogni attimo della giornata. Organizzate per lei una colazione in una caffetteria o pasticceria prenotando per tempo dei dolci originali e personalizzati. Basterà farle trovare sul tavolo un omaggio floreale con una vostra vecchia foto per farla emozionare. Poi sedetevi accanto a lei. Ascoltatela senza fretta. E parlate.

Se la colazione non va d’accordo con i vostri impegni, visto che è domenica, la giornata di riposo per eccellenza, potrete organizzarle un pranzo, una cena o, perché no, una gita fuori porta. L’importante è farla sentire amata, omaggiata e gratificata. E poi, spazio alla fantasia. Tutti conosciamo i gusti e le preferenze delle nostre mamme. Non sarà difficile scegliere il ristornate migliore o il menù più giusto da preparare a casa. E neppure la meta per una giornata al mare, in montagna, al lago o in una città d’arte. Il suo fiore o la sua pianta preferiti faranno il resto, meglio se scelti tra quelli il cui ricavato andrà in beneficienza per una giusta causa, come la ricerca etc. Oltre a lei faremo felici anche tutti coloro che ne hanno bisogno

Pensate davvero che una borsa, un orologio, un paio di scarpe o qualunque altro regalo materiale la faranno più felice di una giornata trascorsa insieme a voi? La risposta la conoscete già. Se poi proprio non volete rinunciare al “classico regalo”, fate pure. Purché sia accompagnato dal vostro tempo. Così, di certo, non sbaglierete!

- Pubblicità -
Roberta Di Pucchio
Roberta Di Pucchio
Giornalista pubblicista

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Teatro Colapietro, inaugurato il cantiere della nuova opera

Frosinone - La struttura sarà realizzata con materiali e soluzioni tecnologiche compatibili con l’esistente

Funerali Francesca Colacicchi, sabato l’addio alla giovane vittima di un tragico incidente stradale

Anagni - Sabato 3 dicembre, alle ore 14.30, nella cattedrale di Santa Maria Annunziata, l'ultimo doloroso saluto alla 26enne

“Carta Internazionale dell’Artigianato Artistico”: sottoscritto l’importante documento

Patto tra Camera di Commercio e Associazioni. Durante l’evento presentato anche il progetto “Idioma artigiano, connettere luoghi e persone”

Mobilità sostenibile, in arrivo tre colonnine di ricarica per le auto elettriche

Boville Ernica - Il sindaco Enzo Perciballi: “Una scelta in linea con la nostra politica di adeguamento alla green economy”

Funerali Donato Rampano, l’ultimo doloroso saluto al giovane: “Non sarai dimenticato”

Sora - Familiari, amici e parenti si sono ritrovati per accompagnare Donato nel suo ultimo viaggio. Un dolore senza fine

“Sport Lover”, 91 progetti ammessi al Bando della Regione: 16 sono in provincia di Frosinone

Pubblicato l’elenco ufficiale delle Associazioni e Società Sportive vincitrici del bando e ammesse all’erogazione del finanziamento
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -