Lavoro, presentato il programma di garanzia di occupabilità

Il programma GOL, presentato nella sede della Camera di Commercio, vuole rilanciare l’occupazione nei territori

Presentazione presso la Camera di Commercio Frosinone Latina, nella sede di Latina, del programma GOL, il programma di garanzia di occupabilità dei lavoratori che vuole rilanciare l’occupazione, messa in crisi da ultimo anche dalla pandemia.

Erano presenti l’Assessore al Lavoro della Regione Lazio Claudio Di Berardino, Sua Eccellenza il Prefetto Maurizio Falco, il Direttore Regionale Istruzione, Formazione e Lavoro Regione Lazio Elisabetta Longo, il Direttore dell’Agenzia Regionale Spazio Lavoro Paolo Weber, il Sindaco di Latina Damiano Coletta e le parti sociali, datoriali e dei sindacati.

Ad aprire il confronto, il Presidente della Camera di Commercio Giovanni Acampora che manifesta preoccupazione per i dati del mercato del lavoro: secondo l’Istat il recupero dell’occupazione avvenuto nel 2021 nel nostro paese riguarda soprattutto i dipendenti a termine. “L’Italia vive un’emergenza legata all’aumento dei costi delle materie prime e delle fonti energetiche. Ciò ricade inevitabilmente anche sui giovani e sul mercato del lavoro – prosegue Acampora – sono in aumento i giovani che non studiano e non lavorano, che immaginano il proprio futuro fuori dall’Italia o che temono di trovare un lavoro insoddisfacente, come sostiene un’indagine recentemente pubblicata dall’Osservatorio sulle politiche giovanili della Fondazione Bruno Visentini. Questo impone un cambio di passo importante per orientare i giovani che rappresentano la garanzia di continuità e una delle ricchezze del Paese, ma anche agire sulla forza lavoro esistente, e su quanti sono rimasti disoccupati attraverso strumenti efficaci di aggiornamento e di riqualificazione per favorire l’incontro tra domanda e offerta di lavoro.

I dati dell’indagine Excelsior, l’osservatorio privilegiato del sistema camerale, di cui oggi ho il piacere di consegnarvi una sintesi relativi al 2021, rappresentano uno strumento di orientamento con riferimento ai profili professionali più richiesti dalle imprese e – prosegue Acampora – confermano che le difficoltà di reperimento da parte delle imprese di figure professionali adeguate si sono notevolmente accentuate. E’ necessario intervenire con azioni di upskilling (aggiornamento) e reskilling (riqualificazione). Nella stessa direzione è il protocollo di prossima sottoscrizione con la Regione che interviene con azioni formative sul settore dell’autotrasporto, frutto del tavolo tecnico con le Associazioni di categoria coordinato da Informare”.

Gradito l’intervento del Prefetto: “In momenti difficili come questo lo Stato deve serrare le fila – ha aggiunto Sua Eccellenza Falco – le crisi vanno governate e mediate, ma anche prevenute, riuscendo ad essere non solo eccezionali nell’emergenza, ma capaci nella programmazione. Avere gli strumenti giusti non basta, bisogna anche saper bene impiegarli, e il GOL in questo senso rappresenta una sfida che deve vedere istituzioni e associazioni coesi, stretti in un patto”.

“Gol è il programma di cui avevamo bisogno – ha sottolineato il Sindaco Coletta – ogni martedì ricevo i cittadini e molti di loro mi chiedono lavoro. Bisogna agire”

“Abbiamo ottenuto l’approvazione di un’operazione articolata e che riguarda anche questo territorio. – Ha concluso l’Assessore della Regione Di Berardino – L’emergenza Covid terminerà, ma non le sue conseguenze.  Ciò significa che dovremo riorganizzare il sistema attraverso delle politiche attive. Agli interventi previsti dalla Regione Lazio, si aggiungono questi ulteriori finanziamenti di 83 milioni. Una grande riforma riguarderà proprio i centri dell’impiego, come l’apertura di nuovi punti ad Aprilia, Terracina, Priverno e Minturno. E’ necessario informare gli utenti sulle varie opportunità a disposizione, formare il personale per il lavoro, coinvolgere le imprese, per capire quali siano le esigenze del mercato del lavoro”.

Ci sono stati poi diversi interventi delle parti sociali, datoriali e sindacali: Paolo Marini Presidente associazioni territoriali Unindustria, Carla Picozza Consigliere della Camera, Giovanni Gioia Segretario generale delle CGL Frosinone Latina, Gino Maria Ridolfi Segretario CISL Latina, Luigi Garullo Segretario UIL e Vespasiano Di Spirito delle relazioni sindacali Unindustria. Tutti hanno apprezzato il programma e il protocollo d’intesa, importanti le misure che guardano l’emergenza ma altrettanto importante valutare progettualità di sviluppo a medio e lungo termine.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l’intento di offrire al territorio “Una voce oltre la notizia”. Nasce dall’esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti…

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Quasi mille nuovi lampioni in tutta la città: ok il piano di efficientamento energetico

Cassino - L'assessore alla Manutenzione, Pierluigi Pontone, continua a portare avanti un'intensa attività gestionale

Egato5 – Piano opere strategiche, oneri concessori e tariffa idrica: la STO fa il punto

Primi risultati positivi grazie alle attività attuate dalla STO. Entro maggio l’avvio dei cantieri per i depuratori di quattro Comuni

Frosinone – Censimento Istat, il Comune cerca 3 rilevatori: come candidarsi per la selezione

Le domande di partecipazione dovranno essere depositate entro e non oltre le ore 12 del prossimo 26 aprile

Ponte del 25 aprile, annunci falsi e hotel fantasma: si moltiplicano le truffe

Le insidie e le trappole per chi prenota una vacanza online sono tante, l'associazione Codici mette in guardia

Istat, i laureati aumentano grazie alle donne. Male le competenze digitali

Il Rapporto Istat certifica un aumento dell'obesità sul lungo periodo e il crollo del numero dei lettori dei quotidiani

Bollette, arriva lo ‘scontrino’ dell’energia per una lettura più trasparente e comprensibile

Consumerismo: finalmente più trasparenza per utenti su costi in bolletta, ma vanno specificati in modo unitario anche costi fissi e variabili
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -