Rifiuti abbandonati, decine di volontari ripuliscono il paese: l’iniziativa di ‘Save the Planet”

Decine di ragazzi, tutti giovanissimi provenienti da diversi Comuni del comprensorio, hanno lavorato alacremente per la pulizia

Una giornata ecologica per recuperare i rifiuti abbandonati nell’area circostante il centro sportivo Montorli di Boville Ernica: l’hanno organizzata con grande successo i volontari di Save The Planet Frosinone, coordinati da Alessandro Taglione. Decine di ragazzi, tutti giovanissimi provenienti da diversi Comuni del comprensorio, hanno lavorato alacremente, muniti di guanti e sacchetti, alla ricerca di plastica, bottiglie e quant’altro abbandonato nella vasta area esterna alla recinzione del Montorli. A portare loro il saluto dell’Amministrazione comunale ci ha pensato il consigliere comunale con delega all’Ambiente e all’Agricoltura, Luigi Onorati. Al gruppo di volontari arrivano anche i ringraziamenti del sindaco Enzo Perciballi.

“Tovaglioli, plastica, bottiglie e, in qualche caso, anche rifiuti ingombranti. È quello che i volontari dell’associazione Save The Planet sono riusciti a recuperare durante la mattinata ecologica che hanno voluto dedicare al nostro territorio e per cui li ringraziamo – ha detto al proposito il delegato all’Ambiente, Onorati -. Abbiamo accolto a braccia aperte questa iniziativa perché si sposa appieno con la nostra politica ambientale, fatta di prevenzione e repressione ma anche di buoni esempi. E se la vastità del territorio rende complicati i controlli capillari, la nostra azione è comunque mirata non soltanto a stigmatizzare comportamenti sbagliati, che pure è necessario ma, anche e soprattutto, a far comprendere ai concittadini, con l’esempio, l’importanza di rispettare l’ambiente che ci circonda, ossia l’habitat in cui dobbiamo vivere”.

Sulla stessa lunghezza d’onda il primo cittadino Enzo Perciballi: “Questi ragazzi sono la rappresentazione plastica della differenza tra il dire e il fare. La giornata ecologica che si è svolta nella collina di Montorli, oltre ad essere un bene per la nostra collettività grazie ai sacchi di piccoli rifiuti che sono stati raccolti, deve essere anche un monito e deve fungere da stimolo per quelle persone che, spesso in buona fede, abbandonano piccola immondizia dove capita, più per abitudine che per mala fede”.

Quindi, dopo i ringraziamenti ai volontari, arriva l’accorato appello: “Abbiamo la comodità di vederci ritirare i nostri rifiuti a domicilio. Evitiamo di abbandonarli e impegniamoci a praticare meglio la differenziazione separando la carta, la plastica, l’alluminio e il vetro – concludono il primo cittadino e il delegato all’Ambiente -. Ricordiamo inoltre che è a disposizione, dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 15, il numero verde 800 440797 per il ritiro gratuito a domicilio anche dei rifiuti ingombranti e Raee. Impariamo a voler bene all’ambiente in cui viviamo, è per il bene nostro e delle generazioni future”. 

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l’intento di offrire al territorio “Una voce oltre la notizia”. Nasce dall’esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti…

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

Alimentare, il caro-prezzi pesa sui consumi ma riduce anche gli sprechi

Il 2023 si apre con una buona notizia sul fronte dello spreco alimentare, con una diminuzione del 12% rispetto al 2022

Servizio Civile, come candidarsi per i progetti di Enapa-Confagricoltura: impegno per l’inclusione

Sono undici i progetti che riguardano l’inclusione dei giovani, la tutela e i diritti dei cittadini contro le disuguaglianze e non solo

“Giardiniere d’arte per giardini e parchi storici”, arriva il bando per progetti formativi

Possono presentare la proposta progettuale gli operatori della formazione. Il bando pubblicato sul sito della Regione Lazio

Fondi del Pnrr sotto la lente della commissione antimafia

Ottaviani: “Lo scopo è quello di evitare che organizzazioni criminali, in Italia o all’estero, possano distrarre risorse”

Perché i ‘giorni della merla’ sono considerati i giorni più freddi dell’anno? Ecco la spiegazione

La tradizione si pensa abbia origine da una leggenda popolare. Inoltre, se i ‘giorni della merla’ sono freddi, la primavera sarà bella

Quante opportunità ci perdiamo dall’Europa? Al via il piano di Europe Direct

L'obiettivo è far arrivare le notizie sui temi di principale interesse direttamente ai cittadini laziali e raggiungere tutti i territori