Fiorentina-Frosinone, Di Francesco: “Stiamo zitti e torniamo a casa. Cercando di fare meglio la prossima”

Serie A - La conferenza stampa post gara del mister giallazzurro che commenta la pesante sconfitta subita dal Frosinone

Serie A – A fine gara il tecnico del Frosinone, Di Francesco, in sala stampa.

Mister, cosa è mancato oggi? La squadra nei primi 10’ non aveva iniziato male, ha avuto anche la possibilità di sbloccare il risultato. Da lì in poi il nulla cosmico.

“Il nulla cosmico no anche se guardiamo solo al fatto che la Fiorentina ci ha fatto gol ed anche troppi credo. Dico invece che ne potevamo fare anche noi diversi. Se analizziamo una fase difensiva generale negli ultimi 35-40 metri siamo stati nettamente deficitari a livello di collettivo ma dal punto di vista offensivo abbiamo creato tanto anche se non abbiamo sfruttato quello che ci è capitato. Kaio Jorge ha avuto 4 opportunità davanti al portiere e quindi se come dice lei parliamo di nulla cosmico, in quel caso saremmo rimasti attaccati sotto la traversa. Questa squadra invece se si difende alto lo sa fare, al contrario di quando si abbassa. Bisogna lavorare ancora in questa direzione. Paradossalmente la settimana scorsa avevamo lavorato in tal senso cercando di limare quei problemi che sapevamo ci avrebbe potuto creare la Fiorentina, peccato che poi le risposte non sono state le stesse sul campo. Poi non mi piace parlare di arbitri ma in avvio il fallo di Quarta su Soulé non penso fosse da semplice ammonizione. Detto questo abbiamo perso 5-1, stiamo zitti e torniamo a casa. Cercando di fare meglio la prossima”.

Come valuta la prestazione di Valeri dal 1’? E le scelte dell’intervallo?

“Tra il primo e secondo tempo i cambi sono stati dettati da scelte tecniche, magari ne avrei dovuto fare di più ma nell’arco di una gara non si può. Farli per ridare vitalità e spirito ad una squadra che si trovava sotto di 3 gol nonostante avesse fatto anche ottime manovre e messo in grandi difficoltà la Fiorentina. Ma giustamente si guarda al risultato, era 3-0 per loro e la partita era in salita per noi. Valeri ha fatto fatica all’inizio ed è cresciuto alla distanza. Ma è un giocatore che non giocava da sette mesi che però noi dobbiamo rimettere in campo perché non abbiamo terzini di ruolo. Oggi anche questa cosa un po’ l’abbiamo pagata”.

Quali sono i giocatori che può recuperare? Seck ha dato parecchia imprevedibilità ma nel secondo tempo quando ha messo Gelli in quella posizione siete stati più compatti?

“Pesavo di poter fare male alla Fiorentina con Seck in quella posizione, nei primi 20’ ha avuto delle opportunità. Poteva essere una ottima soluzione se alla fine finalizzi ciò che prepari. Peccato che non abbiamo concretizzato. Poi il cambio ha portato equilibrio ma il risultato era già sul 3-0 per loro. I recuperi? Non so se domenica ci sarà Zortea”.

Nell’ottica-salvezza quali sono le sue sensazioni quando mancano 14 giornate alla fine? Questo gruppo ha il carattere per attutire rimonte da dietro?

“Bisogna lavorare in questa direzione. Sapevamo che ci sarebbero stati momenti difficili, guardate anche l’età della nostra rosa e certe batoste non aiutano a ripartire. Noi invece dobbiamo essere lucidi e bravi per arrivare a centrare l’obiettivo. Anche se poi, tornando alla partita di oggi, ci sono modi e modi di perdere. E questo fa la differenza. Oggi nel modo non mi sono piaciute tante cose e già da domani le analizzeremo alla ripresa”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Giornale digitale fondato nel 2022 con l’intento di offrire al territorio “Una voce oltre la notizia”. Nasce dall’esigenza di un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione di creare un canale di informazione attendibile, laico e indipendente che dia voce ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori, agli studenti…

CORRELATI
ALTRI ARTICOLI

L’European Club Association tocca quota 500: c’è anche il Frosinone calcio

Un passo importante. Il Club giallazzurro nello scorso mese di settembre aveva già preso parte alla riunione di Berlino

Frosinone, dopo il ‘calice amaro’ si pensa al futuro: con il Lecce vietato sbagliare

Serie A - Dopo l'immeritata sconfitta all'ultimo fiato contro la Vecchia Signora, i giallazzurri si preparano allo scontro diretto

Juventus-Frosinone, Zortea: “C’è delusione, perdere così fa male”

Serie A - Le parole di Zortea a fine gara a Dazn, il quale commenta così la sconfitta per 3-2 in casa della Juventus

Juventus-Frosinone, Di Francesco: “Mi sono stufato dei complimenti, vorrei i punti!”

Il mister: “Un grande dispiacere perché venire in questo stadio con questa personalità e poi prendere il gol della sconfitta”

Juventus-Frosinone 3-2, Rugani la decide al fotofinish: verdetto amaro per il Leone

Serie A - Un peccato per la grande prova generale, anche nella sofferenza. Il primo tempo si era chiuso sul 2-2

Juventus-Frosinone secondo Caterina Autiero: “Bianconeri incompleti, il risultato non è scontato”

Serie A - L’analisi pre-gara con il contributo, dal punto di vista avversario, della direttrice della testata ‘Gol di Tacco a Spillo’
- Pubblicità -

Condividi sui social

- Pubblicità -

Più letti

- Pubblicità -